P180 AVANTI II PERDE UN ELEVATORE IN VOLO

Piaggio Aero P180 Avanti II

Piaggio Aero P180 Avanti II

Lo scorso luglio è avvenuto un incredibile incidente a un bimotore turboelica Piaggio P180 Avanti II operato da Avantair, società con base in Florida che gestisce una flotta di circa 60 velivoli di questo tipo: l’aereo ha volaTo per due tratte privo dell’elevatore posteriore di sinistra senza che i piloti se ne accorgessero. L’aereo era decollato dall’aeroporto di Camarillo, in California atterrando poi a San Diego per imbarcare due passeggeri, è quindi ridecollato per l’aeroporto Henderson Executive in Nevada senza alcuna anomalia apparente, mentre l’elevatore mancante è stato trovato due giorni dopo dal personale dell’aeroporto di Camarillo. I piloti hanno riferito che in fase di atterraggio a Henderson è stato necessario applicare una maggiore trazione sui volantini, e dopo un controllo hanno verificato l’assenza dell’elevatore sinistro, mentre l’atterraggio a San Diego è stato condotto in maniera convenzionale. Le operazioni di volo della compagnia sono state temporaneamente sospese in attesa di verificare le cause del distacco, effettuando una completa revisione delle procedure di manutenzione e una verifica sul personale addetto. A margine di questa quasi incredibile notizia notiamo come il Piaggio P180 Avanti, che è un velivolo tre superfici ad elevate prestazioni con pianetto canard anteriore e impennaggi convenzionali posteriori, abbia “digerito” senza problemi l’assenza di un elevatore.

Pubblicato su News on line. 5 Comments »

5 Risposte to “P180 AVANTI II PERDE UN ELEVATORE IN VOLO”

  1. fausto Says:

    In effetti a livello tecnico / costruttivo mi sembra un successo clamoroso. Meno entusiasmante la performance del personale.

  2. mickey Says:

    Mi ricorda un po’ la Citroen DS (Splendida autovettura di “qualche” anno fa) che grazie alle sue particolari sospenzioni ideauliche, era in grado di viaggiare anche con sole tre ruote :-O

  3. Volosportivo Says:

    Prestazione senza dubbio “involontaria”: La DS, così come la successiva GS, era stata progettata con una distribuzione dei pesi “tutto avanti” e una geometria delle sospensioni per cui poteva marciare sino a 40 km/h senza una ruota posteriore in caso di foratura. Non crediamo proprio che in Piaggio abbiano previsto mai la perdita di un elevatore in volo…
    Rimangono due buchi neri impressionanti nell’organizzazione che effettua le manutenzioni presso la compagnia e nei normali giri di controlli prevolo dei piloti, chi tutto sommato ne esce alla grande è proprio il P180!

  4. Cristiano Says:

    Stupendi velivoli i Piaggio, onore Italiano. Ti portano sempre e comunque a casa.


I commenti sono liberi per tutti, ma saranno rimossi commenti offensivi o denigratori

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: