OLTRE IL LIMITE DELLA DECENZA? NO, BASTA UN COMUNICATO

Questa è una storia triste, e non siamo su “Scherzi a parte”, siamo purtroppo nel mondo reale, ed è tutto vero.

Giuseppe Casalino, attuale presidente FIVU (Foto VS)

Sul sito FIVU è on line da qualche giorno la lettera inviata all’AeCI dal presidente, ancora in carica, Giuseppe Casalino. Dopo il pronunciamento del Consiglio di Stato parte del consiglio FIVU ha sollecitato un intervento che era ormai inevitabile. La lettera è on line a questo indirizzo:

http://www.fivu.it/doc/fivucs.pdf

Ne riportiamo il passo saliente: Il sottoscritto Giuseppe Casalino, nella sua qualità di Presidente e legale rappresentante pro tempore della Federazione Italiana Volo Ultraleggero (FIVU), membro dell’Assemblea dell’Aero Club d’Italia in forza dello statuto vigente, avendo appreso della pronuncia del Consiglio di Stato Sezione Consultiva per gli Atti Normativi, resa all’Adunanza di Sezione del 19 aprile 2012 – affare n.01111/2012, con la quale si rigettava la proposta di Statuto presentata dal Commissario Straordinario dell’Aero Club D’Italia motivando che il Commissario Straordinario non ha il potere di proporre norme in contrasto con le previsioni legislative e regolamentari…..

CHIEDE

che Codesto Spett.le Ente voglia, applicando il principio di autotutela, dichiarare la nullità delle delibere assunte “contra legem” e senza titolo, ripristinare quanto prima lo “status quo ante” in particolare ripristinare tutte le competenze e tutte le funzioni svolte dalla FIVU nonché i regolamenti sportivi in essere prima dell’anno 2010. Quanto richiesto si auspica possa avvenire in tempi ragionevoli e comunque non oltre 30 giorni dal ricevimento del presente atto. E’ palese che in caso di inottemperanza alla su estesa legittima richiesta, questa Federazione, anche dietro specifica sollecitazione dei suoi iscritti, non potrà che far valere i propri diritti ed interessi legittimi avanti all’Autorità Giudiziaria nelle sedi competenti. Al momento, la FIVU rammenta a titolo esemplificativo di aver subito dei danni conseguenza dei provvedimenti nulli di cui sopra consistiti in riduzione non fisiologica di iscrizioni, maggiori spese per l’organizzazione di eventi, perdita di sponsorizzazioni, aumento delle quote di partecipazione all’ente di cui si chiederà il ricalcolo; danno d’immagine, salvo se altri. Questa Federazione si augura di poter continuare a mantenere uno spirito di collaborazione con l’Ente per cui si aspetta che la presente istanza venga accolta nei tempi massimi indicati senza necessità di dover ricorrere in altre sedi. Distinti saluti – Castiglione Del Lago, 13 giugno 2012

Traduciamo: Casalino sta dando all’Aero Club d’Italia la colpa del calo NON FISIOLOGICO di iscrizioni, di maggiori spese (non essendoci stata contribuzione AeCI), aumento di spese di partecipazione, DANNO DI IMMAGINE (Premio VS umorismo 2012 assegnato ad honorem), e nel contempo si augura di poter continuare la collaborazione. E in caso di “inottemperanza” (è sicura, preparatevi subito) la FIVU farà valere i suoi interessi legittimi su sollecitazione degli iscritti avanti l’Autorità Giudiziaria (Premio VS comicità demenziale 2012 ad honorem)

Ma… siamo sulla luna o chi firma questa lettera è lo stesso che ha firmato un’abiura dissociandosi dal comportamento della FIVU negli anni passati, accettando la cancellazione illegale della federazione che presiede, pur di mantenere buoni rapporti con un Presidente/Commissario Straordinario che ha agito contra legem, mentre tutti gli urlavano che la dignità non ha prezzo? Io, Rodolfo Biancorosso, con un editoriale sui “Presidenti flagellantes sulla pubblica piazza” sono stato il più esplicito e duro (quando ancora Volare – Editoriale Domus – non si era accorta di quanto stesse succedendo in AeCI), e come sempre ci ho messo la mia firma sotto, denunciando e rischiando in prima persona. Adesso non posso fare a meno di notare che questa tardiva presa di posizione, solo dopo che il Consiglio di Stato ha bocciato la illegale gestione Leoni, la stessa che noi denunciavamo da oltre un anno senza possibilità di equivoco, la stessa che ha allontanato i soci da una FIVU che non li rappresentava più, questa tardiva presa di posizione

NON HA ALCUN VALORE SE PRIMA NON VIENE CHIESTO SCUSA AI SOCI FIVU

DI QUELLA VERGOGNOSA ABIURA

 Per farlo occorrono palle (perdonatemi il termine crudo, ma è l’unico che conosco) e dignità, due articoli che servono per comandare, per dirigere e per parlare a nome di chi si rappresenta. Per noi e per molti palle e dignità sono il motore delle lotte, sono il carburante con cui si fanno viaggiare le idee, e per le quali si è disposti anche a farsi querelare, a ricevere avvisi di garanzia, a rinunciare al sonno la notte. Alcuni lo fanno perchè sanno di essere nel giusto e che alla fine la legalità e la verità vincono su tutto. Abbiamo assistito, denunciandola, ad ogni possibile indecenza, dal mantenere in AeCI un Consiglio Federale illegittimo, al calpestare sistematicamente uno Statuto in vigore, sino al regalare orologi di lusso, acquistati presso una gioielleria di Piazza di Spagna, con una delibera del Commissario Straordinario dalla segretaria particolare del Commissario stesso, D.ssa Annamaria Cancemi (non ci inventiamo nulla, è proprio scritto sulla delibera d’urgenza che attinge ai fondi per la promozione, incredibile, ma è nero su bianco!) ad attori che non li hanno mai ricevuti. Uno schifo che va oltre i limiti della decenza e che Casalino ha avallato con una dichiarazione di abiura vergognosa e offensiva verso coloro che alla FIVU hanno versato la quota, e che proprio per questo hanno smesso di farlo.

Come se ne esce? Semplice, allegando al comunicato FIVU una lettera di scuse per essersi piegati a 90° davanti a un presidente/commissario che ha agito contra legem (lo dice il Consiglio di Stato, ma noi lo dicevamo da oltre un anno). Ci vuole poco a dimostrare di avere palle e dignità, basta un comunicato.

LO ATTENDIAMO

(Rodolfo Biancorosso)

Pubblicato su News on line. 5 Comments »

5 Risposte to “OLTRE IL LIMITE DELLA DECENZA? NO, BASTA UN COMUNICATO”

  1. sergio Says:

    socio 3148 se non cambiano una volta x tutte le regole con la federazione, prendero’ le distanze ,molto rammaricato nella loro gestione poco incisiva sembra che pensino solo ai gadget!!!!!!!!!!!!!!!!!

  2. stefano Says:

    Socio da diversi anni, fino alla fine dell’era Giacosa, insieme ad alcuni amici piloti ritorneremo all’iscrizione solo quando cambierà questa presidenza.
    Ritengo, a mio perere, fondamentale che la carica suddetta debba essere estranea a cariche quali istruttore e direttore scuola volo vds, esaminatore AeCi, insegnante corso Istruttori, esaminatore corso Istruttori, membro AeCi. L’incompatibilità, nota comunque in precedenza, non mi meraviglia e per la verità non dovrebbe meravigliare neanche qualcun altro, in questo nostro paese, dove vige il motto “me la canto e me la suono”. Stefano

  3. Renato Zanardo Says:

    hemmm, vero che la carica dovrebbe essere incompatibile con quanto hai detto, ma ora come ora rimarrebbero solo le****ni e pa****li, che forse fanno ancora più danni.

    • Volosportivo Says:

      Caro Zanardo, come puoi leggere io denuncio e accuso, ma senza lasciare nulla in sospeso; i nomi li faccio, mi espongo in prima persona e firmo ovviamente quello che scrivo, rispondendone in tutte le sedi. Per cui il tuo commento non ha alcun senso o valore se accusi persone e non fai i nomi.
      Se poi eviti termini offensivi, almeno qui dove i commenti sono liberi per tutti, ma è richiesto semplicemente di non usare termini offensivi e denigratori, è meglio.

      Grazie, Rodolfo Biancorosso

      • Renato Zanardo Says:

        … quanti sono, o sono stati, i presidenti della FIVU con le incompatibilità elencate da Stefano??


I commenti sono liberi per tutti, ma saranno rimossi commenti offensivi o denigratori

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: