L’ITALIA, LAGGIU’…

Questa strana scatola altro non è che un triplo “CubeSat“, formato da tre elementi cubici standard di 10 cm di lato e del volume complessivo di 1 litro ciascuno. Si tratta di un programma sperimentale NASA per utilizzare satelliti componibili a bassissimo costo (100.000 $ a modulo) che, una volta lanciati tramite vettore, anch’esso a basso costo visto il peso di soli 1,3 kg a modulo, o utilizzando vettori di satelliti convenzionali sui quali non si incide proprio per via dei pesi ridotti, diventano totalmente autonomi nel posizionamento e nella propulsione grazie al sistema di “vela solare” e ai futuri motori a ioni alimentati dall’energia solare. La vela solare viene spiegata una volta in orbita e produce una leggera spinta che è regolabile in intensità e vettore grazie a microattuatori. La notizia, fra le decine che ci giungono giornalmente in redazione, è senza dubbio affascinante, ma potrebbe interessare poco i piloti di velivoli turistici e sportivi. Perchè ve la proponiamo? Per la splendida foto diffusa dalla NASA durante la sperimentazione del modulo triplo con vela solare: guardate laggiù in basso…

 

I commenti sono liberi per tutti, ma saranno rimossi commenti offensivi o denigratori

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: